Ho realizzato un robot con Arduino!

roma arduino robot

Il mio robot con Arduino

Come sapete frequento spesso il Coderdojo Milano e ad uno degli incontri sono rimasta letteralmente affascinata quando alcuni ragazzini hanno portato dei robot e una pianta digitale realizzata con Arduino.

Mi sono informata subito bene su cosa fosse e come funzionasse e devo dire che mi piaceva sempre di più.

robot finito assemblaggio

La scoperta di Arduino

Ho quindi convinto i miei genitori a farmi comprare online lo starter kit di Arduino e, prima ancora che mi fosse consegnato, ho cominciato a leggere e scaricare tutti i programmi, i progetti e a guardare i video.

Quando finalmente è arrivato, dopo un tempo che mi è sembrato infinito, anche se sono stati 2 giorni soltanto, ho cominciato subito a provare i progetti iniziali.

notte assemblaggio inizio

Passavo con Arduino ogni momento libero e alla sera non volevo mai andare a dormire perché dovevo continuare a fare prove. Una volta finiti e fatti funzionare i progetti iniziali, volevo provare a fare qualcos’altro un po’ più complicato.

Il robot: la mia creazione

Ho cercato molto su internet perché il mio obiettivo era creare un robot dal nulla, senza niente di preconfezionato, non volevo utilizzare cose che fossero già funzionanti, ma volevo partire da zero.

Ho così cercato parecchio su internet, sia in italiano che in inglese e alla fine sono riuscita a trovare un progetto che mi piaceva proprio.

coderdojo milano

Ho fatto l’elenco dei pezzi che mi servivano e ho cominciato a cercare in internet i pezzi, trovandoli solo nel Regno Unito.

La realizzazione

Proprio in quei giorni è arrivata la telefonata di Agnese Addone, la champions di Coderdojo Italia, con l’invito graditissimo a partecipare al “CodeIT in Rome 2014come ninja di Coderdojo e presentare in quell’occasione il mio robot funzionante.

Ma il mio robot era solo un progetto e mancavano davvero pochissimi giorni…

Non c’era più tempo per farseli spedire e dopo mille telefonate sono riuscita a reperire i pezzi a Gallarate, mio papà è andato così a comprarmeli direttamente là.

stampante 3d bellissima

A questo punto… ho dovuto arrangiarmi da sola, perché dovete sapere che i miei genitori non sono programmatori, quindi non potevano aiutarmi.

Il tempo stringeva e ci ho lavorato anche diverse notti: di giorno dovevo andare a scuola e fare i compiti e solo quando avevo terminato il “dovere” potevo mettermi al lavoro.

coderdojo milano maker

Una volta assemblato il tutto ho cominciato a programmare e poi sono andata ad una sezione Maker del CoderDojo Milano dove mi hanno aiutato a capire gli errori del codice e sistemato un po’ il tutto.  Alla fine del pomeriggio il robot, la mia creazione, funzionava!

Il robot funziona!

Immaginatevi la mia gioia quando l’ho visto finalmente partire e muoversi!!!

Adesso che la parte più difficile era fatta,  dovevo soltanto più dargli un tocco di arte e collaudarlo un po’.

Mercoledì 15 ottobre, appena finita la scuola, siamo partiti per andare a Roma e il mattino dopo, puntuali, eravamo al “CodeIT in Rome 2014″, presso lo Spazio Europa della Rappresentanza Europea in Italia.

Lì ho trovato davvero tante persone interessate al mio robot realizzato con Arduino. Tutti lo filmavano, lo fotografavano, mi facevano domande e persino interviste. Quando mi chiedevano l’età si stupivano che avessi solo 13 anni!

talk coderdojo

E’ arrivato molto presto il momento in cui abbiamo parlato io e Agnese. Lei ha spiegato un po’ cos’è il CoderDojo, ha raccontato le vicissitudini della mia tesina (io le avevo già raccontate a Todi e avevo anche scritto un post) e l’ha presentata a tutti come “una tesina non 2.0 ma da 10 e lode punto zero”!

Inutile dire che la cosa mi ha fatto immensamente piacere, visto il modo in cui era stata trattata e snobbata dalla mia scuola!

La mia presentazione

A quel punto ho avuto la possibilità di presentarmi e di raccontare un po’ del mio robot. E’ in grado di rilevare gli ostacoli con un sensore di distanza e di evitarli e poi cerca la via più libera per muoversi.

Durante la conferenza ho anche incontrato Riccardo Luna, il digital champion italiano.

Ha sentito il mio intervento e gli è piaciuto molto e anche lui si è meravigliato che fossi così giovane.

robot successo

A sentirmi c’era davvero tanta gente e il mio intervento ha colpito. Pensate che il giorno successivo Dol’s Magazine ha fatto addirittura un post su di me facendomi un sacco di complimenti.

Anche Coderdojo Milano mi ha chiesto di raccontare il mio intervento sul loro blog. Che onore!

Sono davvero contenta di aver potuto partecipare e di aver avuto una così grande occasione!

Adesso mi sono già rimessa al lavoro: vorrei ampliare il mio robot mettendogli un pannello solare perché consuma davvero tantissime batterie, in più devo ancora modificarlo un po’ perché ogni tanto… sbatte ancora!

Cosa ne dite? Vi piace come idea?

A me moltissimo… ma forse lo avevate già capito!

robot funzionante

Questa voce è stata pubblicata in Il mondo di Valeria, Italia, Lazio, Lombardia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Ho realizzato un robot con Arduino!

  1. lorenzo12 scrive:

    Davvero un bel progetto! Che scheda hai usato? Quali sono i tuoi futuri progetti elettronici? Anche io sto cominciando ora ora a lavorare con le schede arduino e vorrei fissarmi un obbiettivo.
    Ciao!

Lascia un commento