Consigli per viaggiare in Romania aeroporto di Bacau

Consigli per viaggiare in Romania aeroporto di Bacau

A volte si viaggia per le persone e non per i luoghi.

E’ quello che è appena capitato a me. Una toccata e fuga senza avere la possibilità di visitare ed esplorare come solitamente amo fare.

Non vi racconterò, ovviamente, di un rapido giro in città che ho fatto, o di quelle due o tre cose carine che ho visto. Troppo poco.

#Viaggiare non significa mettere bandierine su una carta geografica @gviaggilowcost Condividi il Tweet

Viaggiare non significa mettere bandierine su una carta geografica e per parlare dei luoghi il tempo è imprescindibile. Per scriverne si deve conoscere e questo, come ben sapete, è per me un senso di responsabilità. Voi lettori siete sempre il centro di questo blog ed i consigli per viaggiare in Romania e raccontarvi quello che ho visto, li rimando alla prossima volta, quando avrò il tempo di viaggiare e conoscere.

Voglio però raccontarvi alcuni aspetti pratici che sono sicura vi torneranno molto utili se state pianificando un viaggio in Romania. Se non lo state pianificando… fatevi una risata con me leggendo quello che mi è accaduto. Ecco i miei consigli per viaggiare in Romania! 

Consigli per viaggiare in Romania aeroporto di Bacau

Cominciamo dal volo. Blue Air, diretto su Bacau (parte sia da Torino Caselle che da Bergamo Orio al Serio), ho preso già altre volte la compagnia per i prezzi davvero ottimi e lowcost, e devo dire che, a dispetto di quello che ogni tanto si legge, mi sono sempre trovata benissimo (anche se questa volta, all’andata, il volo era parecchio in ritardo).

Pensate che con meno di 50 euro si vola a/r Torino-Roma con BlueAir. Non male vero? Quindi, consigli per viaggiare in Romania? Controllate sempre i loro prezzi!

Con meno di 50 euro si vola a/r Torino-Roma con @BlueAirWeb @gviaggilowcost Condividi il Tweet

Il personale è sempre stato gentilissimo e ogni volta, nonostante il volo pieno, tutti i bagagli a mano sono stati imbarcati. Non sono mai stati fiscalissimi su 1-2 cm e a differenza delle altre lowcost, non ne imbarcano solo un certo numero, ma tutti.

Il check-in viene accettato solo cartaceo stampato, ma è possibile farlo gratuitamente ai loro desk.
Aspetti molto interessanti da tenere in considerazione in fase di scelta della compagnia, soprattutto se più lowcost effettuano la stessa tratta. E’ uno dei consigli per viaggiare in Romania più importanti. 

Consigli per viaggiare in Romania aeroporto di Bacau interno chiesa

Atterraggio a Bacau tra cori da stadio e preghiere

All’arrivo a Bacau un aspetto curioso.

All’atterraggio era un po’ che non sentivo applaudire. Qui non parte solo l’applauso, partono dei veri e propri cori da stadio per il Comandante, mentre tante donne si fanno ripetutamente il segno della croce e pregano per il perfetto atterraggio avvenuto!
Mi è successo sia all’andata che al ritorno.

Noleggio auto a Bacau in Romania

Il noleggio auto è stata un’esperienza da 10 e lode. Ho affittato su Rentalcars, come faccio spesso, da quando ho avuto quel problema all’aeroporto di Napoli.

Il call center mi ha risolto in un secondo e senza costi aggiuntivi un mio errore. Ha poi rispettato velocemente gli accordi contrattuali sulla copertura completa con abbattimento totale della franchigia e in brevissimo tempo mi ha riaccreditato la somma extra pagata.

Il tempo è molto importante ed un servizio impeccabile al cliente per quanto pattuito vale spesso anche qualche eventuale euro in più da pagare. Spesso non faccio più neppure confronti.
In questo caso ho affittato con loro un’auto dalla compagnia Klass Wagen.

Avendo comunicato il numero del volo ho trovato Claudio, un gentilissimo addetto, ad attendermi all’aeroporto al mio arrivo, nonostante il forte ritardo.

Tra i consigli per viaggiare in Romania questo è uno degli aspetti più comodi e pratici.

Abbattimento totale della franchigia sul noleggio

Mi ha spiegato bene e con gentilezza, in perfetto inglese (cosa non troppo comune in questa zona), tutto quanto, mi ha puntualizzato le spiegazioni su danni e franchigia accertandosi che avessi capito, abbiamo fatto insieme il check dell’auto (una polo nuova, con pochi km, perfettamente pulita), mi ha bloccato la cifra pattuita sulla carta chiedendomi se avessi abbastanza fondi per non trovarmi in difficoltà in viaggio e mi ha lasciato il suo cellulare per qualsiasi evenienza.

Consigli per viaggiare in Romania? Avere sempre una persona di riferimento per qualsiasi evenienza!

Consigli per viaggiare in Romania aeroporto di Bacau in città

Anche qui avevo acquistato la copertura totale con abbattimento della franchigia con Rentalcars, pertanto non ho ri-acquistato con loro quella che sarebbe stato un doppione. Mi hanno bloccato la franchigia sulla carta e in caso di problemi Rentalcars rimborsa. Consigli per viaggiare in Romania? Viste le strade e le condizioni in cui guidano, acquistate sempre l’abbattimento totale della franchigia!

Tenete presente che spesso l’abbattimento della franchigia viene proposto anche dalla compagnia locale, a volte con molta insistenza, come mi è capitato ad Ibiza e normalmente con costi molto più elevati. Attenti a non acquistare e pagare due volte la stessa copertura.

Qui in Romania con Klass Wagen il costo dell’abbattimento della franchigia era simile a quello di Rentalcars e non aveva costi spropositati.

La domenica mattina Claudio è arrivato all’appuntamento all’alba, per la restituzione dell’auto, con 5 minuti di anticipo e molto rapidamente e senza problemi ha fatto il check dell’auto e ha sbloccato immediatamente (non capita quasi mai!), in mia presenza, la cifra sulla carta di credito annullando la precedente transazione.

Sicuramente un servizio al top se vi capita di averne bisogno. Consigliatissimo!

Consigli per viaggiare in Romania aeroporto di Bacau

Arrivare e partire all’aeroporto di Bacau in Romania

Utilizzare l’aeroporto di Bacau è… difficile trovare il termine giusto… diciamo un’esperienza!

E’ molto piccolo e vecchio. Al mio arrivo un solo volo atterrato, i controlli di sicurezza sono un po’ estenuanti, il personale in divisa non parlava inglese e, nel locale dove si effettua il controllo passaporti, in pratica non riescono ad entrare tutte le persone presenti sul volo. Chi arriva dopo aspetta fuori al freddo in attesa che la coda venga smaltita.

La mia ripartenza da Bacau invece ha avuto dell’incredibile!

Arrivo alle 6 del mattino con oltre un’ora e mezza di anticipo in aeroporto. Parte un unico volo, il nostro per l’Italia. In tutta la giornata partiranno soltanto 4 voli da quell’aeroporto.

La coda per i controlli di sicurezza è interminabile. Facciamo fatica ad entrare tutti all’interno dell’aeroporto! È praticamente statica. Ci sono circa 8-9 addetti per una sola fila e un solo rullo.

Consigli per viaggiare in Romania aeroporto di Bacau

Check-in per l’imbarco da Bacau

Attendo in coda con un po’ di preoccupazione. Ho già fatto il check-in online e l’ho stampato. Non ci muoviamo. Dopo un bel po’ l’avviso vocale informa che i passeggeri del nostro volo devono recarsi al desk. Lì vengo informata che il check-in online non vale (!).

A volte capita, ma normalmente il sistema non permette di farlo. Bisogna rifare il check-in e mi consegnano la carta d’imbarco. Chiedo se una coda del genere sia normale. Mi viene risposto di sì: questa mattina c’è già stato un volo per Londra! (Sic!).

Ore di attesa ai controlli per un solo volo in partenza! Ma la mia avventura non è ancora cominciata!

Non ho niente di niente, sono arrivata l’altro ieri e sto ripartendo oggi. Né liquidi, né materiali non trasportabili. Nemmeno minestre! Sì, lo ripetono spesso nei messaggi vocali che non si possono trasportare minestre!

Non non ho neppure dispositivi elettronici a parte l’iPhone in tasca. Solo stanchezza e voglia di tornare a casa.

Consigli per viaggiare in Romania aeroporto di Bacau le minestre non si imbarcano

 

Controlli di sicurezza all’aeroporto di Bacau in Romania

Prima del controllo gli addetti fanno aprire i bagagli per tirar fuori tutti i dispositivi elettronici.
Tiro fuori dalla tasca il mio iPhone per metterlo nel solito box in plastica per il controllo e l’addetto me lo fa infilare in una tasca del trolley. Rimango un attimo perplessa, visto che agli altri vengono fatti tirare fuori e lui insiste mostrandomi la tasca del mio bagaglio in cui infilarlo.

Il mio bagaglio viene fatto passare, quando è ormai fuori e sto per riprenderlo vengo fermata per un controllo.

Avrei voluto filmarvi il mio controllo per farvelo vedere! Vengo trattata come probabilmente venivano trattati cento anni fa quelli che volevano scappare dalla Romania. Sembra che qui, questa mattina, non si siano mica accorti di essere entrati in Europa e che comunismo e dittatura appartengono ad un’altra epoca!

La tipa comincia a frugare nel mio trolley lì davanti a tutti. Normalmente in Europa, mi è capitato spesso, in qualsiasi controllo mi chiedono di aprire e fanno tirare fuori a me le cose. Qui no, fa tutto lei.

La tipa apre e tira fuori senza nessun riguardo, qualcosa cade, lo raccoglie, passa la cartina ed è tutto ok. Svuota completamente la valigia sul rullo e la fa passare di nuovo. Qualcosa ricade e lo raccoglie di nuovo.

Mi porge il cestello, faccio per prenderlo e con fare perentorio ordina: Aspetta!

Ripete 3-4 volte questa scena. Fruga, passaggio, porge, ‘Aspetta’!, ‘Ti ho detto di aspettare!’

Continua a passare il mio trolley ed ogni volta apre e fruga qualche tasca in più. Apre la borsa e il portafogli, fruga tra soldi e carte di credito (li sta contando???), allarga mutande e calze, pulite e sporche.

Arriva ad un pacco di assorbenti e li separa tutti uno per uno, con fare plateale, sempre lì davanti a tutti.

Consigli per viaggiare in Romania aeroporto di Bacau in città

Le mie mutande non sono ancora perfettamente controllate!

Nel frattempo arriva anche quello che credo essere un suo superiore ed insieme proseguono il controllo più approfondito ed efficiente che io abbia mai visto di ogni pezzo presente nel mio trolley…che le mie mutande non fossero ancora perfettamente controllate?

La mia impressione è che cercassero in tutti i modi di farmi protestare, così avrebbero avuto la scusa per farmi perdere il volo.

Sto ovviamente zitta e rimango impassibile, ma intanto tengo sott’occhio con molta attenzione portafogli, iPhone e le cose più costose. Tutti questi movimenti non mi convincono per nulla, soprattutto dopo che già una volta, all’aeroporto di Copenaghen (ripeto: Copenaghen!), uno della security aveva provato a fregarmi il Sector!

Ci metto probabilmente più di 20 minuti a fare il controllo. Venti minuti solo per me. Gli altri tutti in coda che aspettano e guardano senza proferire parola. È evidente che qui è meglio non lamentarsi, mi chiedo se sia per evitare di subire la stessa sorte.

Un’altra italiana che viaggia sola subisce più o meno il mio stesso trattamento. Non so se siamo le uniche italiane sul volo. Consigli per viaggiare in Romania? L’aeroporto di Bucarest dista 300 km. Se avete fretta forse è meglio optare per quello, è più grande e certe scene dovrebbero essere più limitate.

La carta d’imbarco non viene vista da nessuno

Oltrepassati i controlli si arriva al gate, all’unico gate dell’aeroporto. Le sedie a disposizione sono meno della metà dei posti sul volo, aspettiamo schiacciati in piedi tra le fila, ad un certo punto si aprono le porte a vetri e si sale sul bus.

Nessun controllo della carta d’imbarco, nessuno schermo per le informazioni. D’altronde se parte solo il nostro volo… Comunque la mia carta d’imbarco, una volta emessa, non è stata visionata da nessuno!

Salendo sull’aereo chiedo, giusto per sicurezza (non vorrei trovarmi in Siberia, visti i presupposti!) dove è diretto il volo! L’hostess mi conferma la mia destinazione.

Consigli per viaggiare in Romania aeroporto di Bacau in città interno chiesa ortodossa

E’ questa l’Europa?

A me tutto questo fa solo sorridere: ho preso il mio volo, me ne torno a casa, fortunatamente non devo fare questa tratta una volta alla settimana e non me ne frega assolutamente nulla del fatto che abbiano messo in piazza i miei effetti personali in quel modo e con quella strafottenza da… boh. Mi mancano le parole (e quelle che penso non si possono scrivere!)… Abuso di potere? Delirio da posizione di comando? Oppure scopo ben preciso? Fate voi.

Cosa dire a proposito dei consigli per viaggiare in Romania? Siate preparati a tutto, anche a perdere il volo per qualche capriccio!

Mi chiedo però quando al mio posto c’è una donna rumena, magari di una certa età, sempre vissuta nel paesello, che prende l’aereo per la prima volta. O forse lei, avendo vissuto la Romania del comunismo, non si stupisce neppure più di tanto?

Sicuramente non basterà la costruzione del nuovo aeroporto – in cantiere da diversi anni e che pare dovesse già essere pronto – per risolvere i problemi.

Finché le divise, e questo vale in troppe parti del mondo, spesso anche in Italia, non si convinceranno di essere al servizio del cittadino ed utilizzeranno il loro ruolo per agevolare chi utilizza il servizio, fermando chi infrange la legge, ma senza trattare tutti da delinquenti, nulla potrà migliorare.

I controlli vanno fatti e vanno fatti bene, voi… lo state facendo male!

Vanno cambiate le teste, ed è molto più difficile che costruire un aeroporto nuovo, moderno ed efficiente!

Io intanto mi chiedo: ma se questi dovessero lavorare al JFK??? 

Consigli per viaggiare in Romania aeroporto di Bacau in città chiesa

 

Info su Liliana Monticone

E-commerce per lavoro su www.avalonrelax.it e Family Travel Blogger per passione su www.blog.lilianamonticone.com
Questa voce è stata pubblicata in Europa, Romania e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Consigli per viaggiare in Romania aeroporto di Bacau

  1. Pingback: Consigli utili per organizzare un viaggio a Ibiza - Travel Blogger Liliana Monticone

Lascia un commento