Delta dell’Okavango, Botswana, per un’avventura estrema

delta dell'Okavango botswana africa

La visita al Chobe National Park, è stato un safari normalissimo. Chi ama l’Africa, non può certo perdersi il Delta dell’Okavango, uno dei delta interni (sì, avete capito bene, senza sbocco sul mare) più estesi del mondo. Qui è possibile assaporare la vera Africa e anche vivere esperienze decisamente estreme. Anche se non le andate a cercare!

Botswana

Sto parlando del Botswana, un paese affascinante e ricchissimo di acqua pur non affacciandosi sul mare. Così ricco al punto da inserirla come simbolo nella bandiera nazionale (la striscia blu rappresenta proprio l’acqua). Le targhe automobilistiche iniziano tutte con la lettera B.

delta dell'Okavango botswana africa

Il paesaggio, appena attraversato il confine, è pressoché identico a quello dei giorni scorsi: capanne povere, materiali di fortuna, paglia e fango per realizzarle.

delta dell'Okavango botswana africa

La struttura portante qui è stata addirittura realizzata con le lattine vuote.

delta dell'Okavango botswana africa

Villaggi on the road in Botswana

Il confine è stato attraversato arrivando dalla Namibia, dalla città di Rundu, in Botswana si attraversano le cittadine di Maun e Shakawe per raggiungere Nata. Si costeggia dall’esterno la parte ovest del Delta dell’Okavango.

delta dell'Okavango botswana africa

Nel piccolissimo villaggio che si attraversa si trovano un “supermercato” dove vendono addirittura la pasta e uno spazio aperto utilizzato all’occorrenza come posto di polizia e tribunale.

delta dell'Okavango botswana africa

E’ un luogo poverissimo che mette a disagio. I bambini sono sorridenti ma la loro povertà è devastante.

delta dell'Okavango botswana africa

Vita quotidiana al villaggio

La vita scorre lenta. Non c’è nulla da fare qui.

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

La noia imperversa. La realtà è così, davanti agli occhi.

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

Impossibile non pensare agli iphone nelle nostre tasche. Ancora una volta l’impotenza regna sovrana davanti alla povertà del mondo.

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

I ragazzi giocano, saltano e ridono, come in ogni parte del mondo, ma qui lo fanno con questo piccolo pallone di nylon e materiali di recupero.

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

Il contrasto è forte. Loro ridono e giocano. I turisti non possono non pensare alla loro vita e alla loro realtà.

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

Sono tutti scalzi. L’unico che indossa un paio di scarpe, le depone con cura sotto l’albero per andare a giocare. Guai a rovinarle!

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

Alcuni bambini sono orgogliosi delle loro creazioni e le mostrano indicando la macchina fotografica. Le foto qui hanno un fascino particolare.

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

Lattine e fil di ferro bastano per creare giochi da far invidia.

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

Dove mancano le necessità di base la vita è dura e sono spesso le donne e le bambine a farne le spese qui.

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

Al centro del villaggio vi è un lusso non comune: una fontana per l’acqua dotata persino di rubinetto. La piattaforma è in cemento. La vita del villaggio si svolge qui attorno: giochi, chiacchiere, pettegolezzi,…

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

Vita quotidiana che noi non abbiamo mai visto dal vero in Italia… per fortuna. Questo è il Delta dell’Okavango!

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

Giusto nei racconti di guerra e del dopoguerra dei nostri nonni.

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

Delta dell’Okavango

Al pontile in legno una lancia attende il gruppo per l’imbarco. Stiamo entrando nel Delta dell’Okavango!

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

Comincia un’esperienza particolare. L’addetto alla barca naviga con sicurezza, gira, svolta, procede in un labirinto nel Delta dell’Okavango in cui sembra impossibile orientarsi e dove gli europei non vedono alcun punto di riferimento che evidentemente è presente!

delta dell'Okavango botswana africa in barca

Un mistero qui il senso dell’orientamento.

delta dell'Okavango botswana africa in barca

A volte corre, forse un po’ troppo. Altre rallenta…

delta dell'Okavango botswana africa in barca

Natura incontaminata nel Delta dell’Okavango

L’acqua è meravigliosa. Si percepisce proprio il fatto che sia vita. Pulita, trasparente e piena di animali di ogni genere che si possono vedere sopra e sotto la superficie. Uccelli, insetti, libellule, zanzare, volatili,…

delta dell'Okavango botswana africa in barca

Meravigliose queste ninfee rosate. La natura regna tutto intorno, perfettamente incontaminata nel Delta dell’Okavango!

delta dell'Okavango botswana africa in barca

Incontri particolari lungo i canali: questa è un’ambulanza. Adesso tutti sono più tranquilli! O no?

delta dell'Okavango botswana africa in barca

Inconvenienti di viaggio in Botswana

Ora si prosegue via terra. All’arrivo sono immediatamente evidenti i problemi meccanici. In questo luogo, ogni piccolo inconveniente può diventare un grosso problema!

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

C’è il differenziale rotto. Il meccanico arriva dopo un po’ (un po’ in senso africano) e non può far altro che decretare la rottura. Si prosegue a piedi. Qualcuno è preoccupato, qualcuno è agitato, qualcuno abituato a viaggiare, prende la cosa come viene. L’Africa è così! Benvenuti nel Delta dell’Okavango!

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

Lungo la strada sono meravigliose le scene di vita quotidiana, così lontana dai turisti… che ovviamente sono al centro dell’attenzione!

delta dell'Okavango botswana africa villaggi

Il tutto in un’osservazione reciproca mista tra curiosità e perplessità.

delta dell'Okavango botswana africa villaggi on the road

Un mix di sguardi rubati che dicono tutto e dicono niente. Un misto tra invidia e compassione. Da entrambe le parti. E’ molto buffo!

Qualche autostop, un po’ di cammino, qualche mezzo di fortuna e dopo circa un’ora,… si arriva qui! Siamo nel Delta dell’Okavango.

delta dell'Okavango botswana africa mokoro

I mokoro nel Delta dell’Okavango

Tre mokoro attendono. Una barca tipica di questo luogo, una sorta di canoa lunga e stretta che un tempo veniva scavata nel legno. Oggi sono per lo più realizzate in resina molto resistente. La forma allungata permette il passaggio nella fitta boscaglia del Delta dell’Okavango!

delta dell'Okavango botswana africa mokoro

Si scivola così in queste acque nel silenzio più completo. Solo il rumore del mokoro in mezzo alla natura e un leggero venticello che muove foglie e rami. Un’esperienza tranquilla e rilassante, in perfetto contrasto con quel che sta per accadere, qui nel Delta dell’Okavango.

delta dell'Okavango botswana africa mokoro

Grandi ninfee, fiori e pennacchi e insetti a pelo d’acqua che però non danno fastidio.

delta dell'Okavango botswana africa mokoro

Il mokoro viene guidato dal retro, in piedi e con un grosso bastone. Qualsiasi tentativo di comunicazione con l’addetto cade nel vuoto. Sorride e non parla nessuna lingua ad eccezione del suo dialetto natio. Ci si gode la natura e basta!

delta dell'Okavango botswana africa mokoro

La pace e la tranquillità, come dicevo, durano poco. Il Mokoro è molto stretto ed ogni minimo movimento, come accaduto per il Nepal con le canoe, rischia di far ribaltare il tutto. Là c’erano i coccodrilli, qui… chissà! I crampi diventano ben presto impossibili e il mal di schiena si fa sentire per tutti.

La natura qui intorno, tuttavia, non è per niente silenziosa. Forti barriti, rumori di ogni genere, seppur molto lontani, si sentono tutto intorno. D’altronde questo è uno dei luoghi più selvaggi della terra.

Gli ippopotami sono molto pericolosi

Ad un certo punto il rumore di ippopotami nell’acqua. Non si riesce ad identificarne la posizione, ma tutti sono certi che si tratti di ippopotami.

delta dell'Okavango botswana africa mokoro ippopotami

Il cuore di tutti comincia ad accelerare. Sono vicini. Un attimo sembrano da una parte, un attimo dall’altra. Ci si gira intorno, sempre con movimenti lentissimi e in silenzio per cercare di capire da dove provenga il rumore e quale sia la loro posizione.

Ad un certo punto appaiono. Davanti. Una fila compatta e minacciosa di animali che corrono aggressivi nell’acqua verso il mokoro.

delta dell'Okavango botswana africa mokoro ippopotami

Sono impressionanti. Impossibile da descrivere con le parole la situazione. Sono tanti, enormi e aggressivi. La paura raggiunge apici impossibili. Anche il barcaiolo ha la faccia terrorizzata e questo non fa che aumentare la paura di tutti. Fa segno immediatamente di fare silenzio e di non scattare foto, il rumore del click delle macchine fotografiche disturba tantissimo gli animali.

Il gruppo non ha bisogno di molte raccomandazioni per stare in silenzio. Lui arretra nella fitta vegetazione per cercare di mimetizzare la barca nei rami. Procede piano, fa fatica ad infilarsi e il minimo rumore può essere fatale. La paura è alle stelle. Il rumore degli ippopotami è sempre più forte, sono sempre più vicini e sempre più grandi.

delta dell'Okavango botswana africa mokoro ippopotami

L’unica via di salvezza è quella di passare inosservati e mimetizzarsi con l’ambiente. Speriamo che questi ippopotami non ci vedano bene.

Ci si rende conto in un attimo di come l’essere umano sia un intruso in questo ambiente. Di come sia piccolo e indifeso, altro che vertice della piramide alimentare!

Un consiglio utile in tutte le foreste del mondo: mai mettere abiti sgargianti, assolutamente vietato il rosso, indossare sempre colori mimetici e scuri.

delta dell'Okavango botswana africa mokoro ippopotami

Gli ippopotami avanzano ancora compatti. Il respiro è fermo il cuore quasi.

Ad un certo punto, quando ormai sono a non più di una decina di metri dal mokoro, uno degli ippopotami più grandi, evidentemente il capo branco, si arresta. Continua a fissare la vegetazione in direzione del mokoro. I secondi di vita sospesa sono infiniti.

Ad un certo punto si guarda intorno e abbandonando l’impetuosità di pochi istanti prima, si gira e se ne va verso un’altra direzione.

I cuori riprendono piano piano a battere, i muscoli a tremare. Lo spettacolo che la natura ha appena regalato è unico, anche se non si porteranno – purtroppo – a casa, né foto né filmati.

delta dell'Okavango botswana africa mokoro ippopotami

Ci è andata bene e il viaggio prosegue

Il viaggio prosegue così in lenta navigazione. Nessuno parla. Grossi coccodrilli si scaldano sulla riva e finalmente il mokoro raggiunge un isolotto dove è già stato allestito il campo tendato.

delta dell'Okavango botswana africa accampamento

Accampamento nel Delta dell’Okavango

Tutto ora è un fuori programma per via del guasto al differenziale. Intorno al campo non è stato possibile predisporre il sottile filo elettrificato per gli animali. Viene spiegato tutto ciò con molta cura.

E’ assolutamente vietato uscire di notte dalle tende per qualsiasi motivo e due di loro si daranno il cambio vicino al fuoco acceso per tenere lontani gli animali. Quando si è in ballo bisogna ballare!

delta dell'Okavango botswana africa accampamento

E’ un campo molto… basico!

delta dell'Okavango botswana africa accampamento

Tutto intorno grossi alberi abbattuti dagli elefanti. Si vedono chiaramente i segni delle zanne. Sono enormi e al calar della sera le paure diventano sempre più grandi.

delta dell'Okavango botswana africa accampamento tramonti

Giunge il tramonto. Spettacolare come sempre in questo angolo sperduto di Africa impossibile da collocare sulla cartina.

delta dell'Okavango botswana africa accampamento tramonti

La cena è frugale è veloce.  Solo la stanchezza infinita permette di dormire in questa situazione. Il rumore degli enormi alberi abbattuti durante la notte, pare proprio appena fuori dalla tenda. Continuo e incessante.

delta dell'Okavango botswana africa accampamento tramonti

Il risveglio all’alba è completamente diverso. La natura ora sembra più tranquilla, gli uccelli la fanno da padrone col loro cinguettare e tutto appare più sereno.

Uscendo dalle tende, a pochi passi dalla “cucina” un grosso escremento di elefante. Evidentemente non sembravano vicini. Erano vicinissimi!

delta dell'Okavango botswana africa in volo

In volo sul Delta dell’Okavango

Il campo tendato viene rimosso velocemente e la navigazione col mokoro comincia mentre il sole sta ancora nascendo. E’ tutto più rilassato. Con un itinerario diretto e rapido (sempre per le tempistiche africane) si raggiunge la Cittadina di Maun dove è possibile ammirare dall’alto, in volo, il Delta dell’Okavango.

delta dell'Okavango botswana africa in volo

Davvero unici i panorami che si possono ammirare da quassù, nonostante le ripetute turbolenze dell’aeromobile.

delta dell'Okavango botswana africa in volo

Le foto non rendono esattamente la bellezza in quanto l’acqua riflette la luce, creando bellissimi giochi per la vista, che purtroppo rovinano le foto!

delta dell'Okavango botswana africa in volo

Elefanti, giraffe, ippopotami e infiniti altri animali sono sparsi ovunque, del tutto indifferenti ed indisturbati dalla presenza umana.

delta dell'Okavango botswana africa in volo

Sono enormi gli spazi. In queste distese l’uomo non ha mai messo piede. Impressionante.

delta dell'Okavango botswana africa in volo

Colori unici e panorami infiniti.

delta dell'Okavango botswana africa in volo

Il volo finisce troppo in fretta. E’ ora di partire verso Nata. Ad un posto di controllo vengono disinfettate le scarpe per non far uscire nessun microrganismo.

delta dell'Okavango botswana africa

Accade davvero. Non sto scherzando. Chissà con cosa vengono poi disinfettate le scarpe… Follie d’Africa!

delta dell'Okavango botswana africa

L’ambiente cambia ora rapidamente.

delta dell'Okavango botswana africa

A volte il deserto prende il sopravvento, altre volte struzzi e termitai ovunque.

delta dell'Okavango botswana africa

Pochissime case e non si incontrano esseri umani. Solo questi grossi pachidermi. E’ il loro regno.

delta dell'Okavango botswana africa

Non sembra vero di aver finalmente raggiunto la cittadina di Nata con il suo fantastico Nata Lodge. Un luogo perfetto in cui sostare anche se si arriva da esperienze più normali di quelle descritte in questo post.

Pace e relax per una sistemazione lussuosa, dotata anche di piscina. A disposizione degli ospiti sia le camere che le aree attrezzate per il picnic.

La sua posizione lo rende un luogo perfetto per esplorare il Delta dell’Okavango e godersi anche il relax.

Un tuffo in piscina e… Buon viaggio in Botswana!

delta dell'Okavango botswana africa

Info su Liliana Monticone

E-commerce per lavoro su www.avalonrelax.it e Family Travel Blogger per passione su www.blog.lilianamonticone.com
Questa voce è stata pubblicata in Africa, Botswana e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Delta dell’Okavango, Botswana, per un’avventura estrema

  1. I loved the pictures. Those kids eyes are truly meaningful. See you in Cesenatico! 🙂

  2. Derek scrive:

    Wow, interesting post! I love the photos too, amazing. They definitely put mine to shame lol. The little trucks the boys were making are pretty cool. Sometimes it takes so little to make kids happy! And other times they need an Xbox and iPhone…ugh

Lascia un commento