Rafting in Nepal sul fiume Trisuli.

rafting in Nepal fiume trisuli

Oggi si fa rafting sul fiume Trisuli. Abbiamo acquistato, in una piccola agenzia locale a Kathmandu, subito dopo il nostro arrivo, un pacchetto di due giorni che ci permetterà di avvicinarci a questo sport.

Il mezzo ci preleva dell’hotel e fin dalle prime ore del giorno scopriamo una città che si risveglia. Le strade per noi sono impossibili, non certo per la guida a sinistra, ma proprio… per tutto.

nepal rafting trisuli (25)

Il codice della strada è solo un consiglio, i clacson vengono usati costantemente in una cacofonia impossibile. Se uscendo dalla città pensate di tirare un sospiro di sollievo, forse è ancora peggio. Le norme di sicurezza sono inesistenti in strade letteralmente strappate alle montagne e i grossi camion stracarichi affrontano le discese a folle velocità.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Quando le ruote del nostro mezzo si trovano a pochi centimetri dalla scarpata, il fiato viene trattenuto e il silenzio totale si impossessa dell’abitacolo.

nepal rafting trisuli (23)

Questo è niente in confronto a quello che ci aspetterà nei prossimi giorni, ma noi ancora non lo sappiamo, per noi è il nostro primo incontro con il Nepal fuori da Kathmandu.

nepal rafting trisuli (16)

Rafting in Nepal: si comincia

Raggiungiamo il punto di incontro. La nostra guida ci accoglie. Ancora una volta ci accertiamo che il rafting sia facile, che non ci siano difficoltà, che sia davvero solo un divertimento. La guida ci tranquillizza. Non scherziamo neanche, sarà una passeggiata.

Avete già fatto rafting in Italia e state pensando ad una cosa simile? Bene. Scordatevi tutto.

rafting in Nepal fiume trisuli

La temperatura esterna non supera i 10 gradi al mattino e non raggiungerà i 20 neppure nelle ore più calde. L’acqua del fiume è sui 7-8 gradi. La guida ci guarda, avvolti nei nostri maglioni e ci chiede dove sono i costumi.

Ok! A tirare fuori il costume dallo zaino non ci pensiamo minimamente (e considerare che il freddo a noi piace ! Ma qui è davvero troppo!).

rafting in Nepal fiume trisuli

Maglietta e pantaloncini corti andranno benissimo. Un freddo assurdo. Si parte! Tutti giù per il sentiero verso il canotto. Con noi una coppia di irlandesi.

Indossiamo il giubbotto e il caschetto e ci viene consegnato un remo.

Scuola di rafting in Nepal

La nostra scuola di rafting per neofiti dura circa cinque minuti. Pochi e semplici gli ordini della guida da seguire sempre, “avanti e indietro”, incastrare i piedi per tenersi, in caso si venga sbalzati fuori; ‘No panic! Avete un ottimo caschetto, un ottimo giubbotto e un’ottima guida, quindi nessun problema!’

Se lo dice lui…..

rafting in Nepal fiume trisuli

Saliamo a bordo. L’acqua è freddissima e il sole stenta a fare capolino. Il vento soffia. Noi partiamo.

Le prime rapide sono per me un’esperienza terribile. Credo di non aver mai bevuto così tanta acqua tutta in una volta! Prendo posto davanti dove mi indica e non mi aspetto certo che il tipo si butti a capofitto, appena partito, in tre ondate che ci travolgono a ruota e rischiano di capovolgerci!

E’ pazzo! Io non vedo più niente, perdo le lenti a contatto, non so più da che parte sono girata e mi preoccupo solo di non mollare i piedi. Sono terrorizzata al pensiero di Valeria seduta appena dietro.

rafting in Nepal fiume trisuli

Quando finalmente riesco a respirare il tratto di fiume è più tranquillo. Mi giro indietro e stanno tutti ridendo, evidentemente abbiamo bevuto solo io e Roby davanti. Mia figlia sembra al settimo cielo e grida che neppure il Raptor di Gardaland è per lei così divertente.

Ora, sapete bene che non sono una fifona e che queste cose mi piacciono, ma mentre la guida ci spiega che questo era solo un tratto di prova, io sto pensando seriamente di farmi lasciare a riva e concludere così la mia esperienza di rafting.

rafting in Nepal fiume trisuli

Siamo tutti bagnati fradici e infreddoliti, in barba a tutte le mie raccomandazioni sulla facilità e sicurezza del rafting, la guida ride e mi dice di stare tranquilla che questo è un family tour. Meno male!!!!!

La situazione è un po’ complicata

Vabbè, cercherò di farmene una ragione….anche se continuo a tossire per l’acqua che ho bevuto e vi sfido a rimettere un paio nuovo di lenti a contatto, su un canotto, in mezzo alle rapide, come ho dovuto fare io!

Altre rapide, altra acqua ovunque. Non ne posso più. Grido alla guida di farmi scendere in quel tratto di riva a lato. Basta! Devo riprendere fiato! Nel frattempo penso se è il caso di lasciare Valeria a bordo che non ne vuole sapere di scendere o di obbligarla a smettere.

rafting in Nepal fiume trisuli

Lui mi risolve il quesito all’istante, rispondendomi che non può perché è pericoloso. Cioè fammi capire, è pericoloso scendere? E stare sopra come lo chiami? Cominciano anche a girarmi un po’ le scatole per le sue risposte davvero senza senso.

“Non posso farti scendere qui, è un punto molto pericoloso perché le tigri scendono dalla giungla ad abbeverarsi al fiume. Più avanti, tra un’ora, c’è un posto dove posso farti scendere”.

rafting in Nepal fiume trisuli

Tigri??? Un’ora??? Io non so se mi sta prendendo in giro o se parla sul serio. Valeria esulta contenta della mancata possibilità, lei si sta divertendo e non si rende troppo conto del pericolo.

La situazione si fa sempre più complicata

Ricominciano altre rapide, questa volta sembrano più soft o forse siamo noi che abbiamo imparato ad utilizzare i remi, come si suol dire, quando l’acqua arriva alle chiappe si impara a nuotare, qui potremmo variare il detto: quando si beve troppa acqua, si impara a remare.

rafting in Nepal fiume trisuli

La guida va a cercare tutti i punti peggiori anziché quelli meno impetuosi. Non sono molto tranquilla, ma adesso che abbiamo imparato un po’ a remare, devo ammettere che ci stiamo proprio divertendo.

La fatica è infinita, ma noi stiamo addirittura imparando a prevedere gli ordini della guida e a mandare il gommone dove vogliamo noi! Sì. Adesso è davvero bellissimo!

Il fiume è costellato di infinite spiagge di sabbia bianchissima e finissima… Addirittura più fine di quella delle Maldive e luccicante ai deboli raggi del sole.

nepal rafting trisuli (22)

Sono semplicemente bellissime,… non fosse per le tigri! Ma saranno poi vere?

Mentre continuo a chiedermi se la guida mi stava prendendo in giro o no, la giornata e i miei pensieri vengono letteralmente stravolti.

La guida di un altro canotto dietro di noi, che ci ha raggiunto, grida qualcosa che non capiamo subito, indicando un punto tra i primi alberi, dove una delle spiagge finisce, proprio a pochi metri da noi.

rafting in Nepal fiume trisuli

Facciamo in tempo a girarci nella direzione indicata per riuscire a vedere le foglie muoversi a causa di un animale non troppo grosso che salta, ma che noi non riusciamo ad identificare.

Avvistato un cucciolo di tigre

I rami si muovono ancora un po’ e l’animale sparisce nella giungla.

Stanno tutti gridando “Tiger”.

Era un tigrotto sceso al fiume a bere! Rimaniamo a bocca aperta. Indescrivibile l’esperienza di trovarsi a pochi metri dalla tigre che qui vive libera in natura.

Di fatto non siamo riusciti a vederlo, ma ora tutto assume un sapore diverso.

rafting in Nepal fiume trisuli

In questo preciso istante comincio davvero ad entrare nel viaggio, ad assaporare questo luogo.

Come capita spesso  quando si viene catapultati dall’altra parte del mondo, ci mettiamo sempre un po’ a spogliarci dei nostri schemi mentali, a liberarci delle nostre sicurezze da un lato e delle nostre preoccupazioni dall’altro.

rafting in Nepal fiume trisuli

Avete mai provato la sensazione di libertà che si prova a buttarsi nell’acqua del fiume col giubbotto di salvataggio lasciandosi trasportare dalla corrente?

rafting in Nepal fiume trisuli

Vi assicuro che è indescrivibile!

Io l’ho visto solo di sfuggita questo tigrotto e neppure avevo ben capito cosa fosse. Ma proprio in questo momento sono entrata nello spirito del viaggio in Nepal.

Una terra povera, martoriata, oggetto di mille pregiudizi nell’immaginario comune, impossibile da capire per noi occidentali, ma che tanto ha da regalare a chi riesce ad accoglierla, o almeno come noi, ci prova!

rafting in Nepal fiume trisuli

 

 

 

Info su Liliana Monticone

E-commerce per lavoro su www.avalonrelax.it e Family Travel Blogger per passione su www.blog.lilianamonticone.com
Questa voce è stata pubblicata in Asia, Nepal e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento