Sestriere in una giornata di primavera.

Una giornata di sole di primavera. Una “scusa” di quelle che ti fanno partire. Ed ecco che in poco più di un’ora siamo già qui, ad ammirare da lontano la Sacra di S. Michele. Una vista così diversa da quelle del nostro ultimo viaggio in Nepal

sacra di san michele

Meravigliosa. Ma non è questa la nostra destinazione, magari la prossima volta.

sestriere veduta

Sestriere in primavera

Noi siamo diretti a Sestriere. La vallata oggi è davvero uno spettacolo con questo sole e questa temperatura mite.

valeria ginnastica ritmica

Siamo venuti qui per la gara di ginnastica ritmica di Valeria.

valeria ginnastica ritmica

La ginnastica ritmica è da sempre la sua passione ed oggi le due gare individuali che la aspettano: cerchio e nastro.

valeria ginnastica ritmica

Per me il nastro è affascinante. Ipnotico inseguire quegli effimeri disegni che crea il suo movimento.

valeria e roberto alla gara di ginnastica ritmica

A fine gara Roberto vola a consegnare la rosa che si è portato da casa, solo per lei.

valeria e liliana alla gara di ginnastica ritmica

Non ci pensare neanche di scappare così, Valeria! Adesso la foto con la rosa la voglio anch’io!

valeria e silvia alla gara di ginnastica ritmica

La premiazione sarà soltanto questa sera, ma una foto con Silvia, che l’ha allenata con costanza e mantenendo sempre un occhio all’aspetto educativo nelle sue parole e nel suo agire, sarà di buon auspicio. Terzo posto. Sul podio! Brava Valeria!

Mangiare la polenta concia

Sestriere in questa stagione è deserta. Irriconoscibile rispetto a pochi mesi fa, in piena stagione sciistica. Proprio per questo più autentica e vera, senza orde di turisti che affollano uno dei comprensori più belli del mondo.

ristorante du grand pere a sestriere

Unico neo che i locali e i ristoranti sono tutti chiusi. Pare quasi un’impresa trovarne uno aperto per un “polentino” come si dice dalle nostre parti. Scendiamo un po’ verso valle e in una piccola borgata molto carina, troviamo il Ristorante du Grand Pere.

Gli arredi sono curati minuziosamente, la sala da pranzo è accogliente e intima. I piatti sono davvero invitanti e squisiti.

ristorante du grand pere a sestriere polenta concia

Sia la polenta concia che lo stinco. Gusti ed aromi ben valorizzati. Purtroppo non economici… 60 euro per due polente, uno stinco e una mini-bottiglia (da 3.75) di dolcetto, sono effettivamente un po’ troppi. Ma si sa: in questa zona il low cost non esiste. Pensate che nella carta dei vini sono presenti bottiglie che superano di gran lunga i 1.000 euro!

ristorante du grand pere a sestriere stinco

Dopo pranzo una passeggiata nel borgo che offre scorci davvero interessanti.

sestriere passeggiata nel borgo

Questa foto mi piace tantissimo. Mi stava guardando perplesso mentre fingevo un selfie e lo fotografavo. Chissà se se ne è accorto!

sestriere passeggiata nel borgo

Adoro la montagna. In estate come in inverno. In tutte le stagioni questi panorami rilassano.

sestriere passeggiata tra le montagne innevate

In giornate come questa poi, le nuvole creano giochi di luce affascinanti. Non verrei mai via da questi panorami.

sestriere passeggiata tra le montagne innevate

Penso a com’erano questi paesaggi solo pochi mesi fa. Penso al comprensorio che permette di sciare per ore e ore.

sestriere passeggiata tra le montagne innevate e marmotte

Le marmotte

Ma mentre siamo qui, seduti che ammiriamo “le dentate scintillanti vette” di carducciana memoria, ecco che la natura ci stupisce, come solo lei sa fare.

sestriere passeggiata tra le montagne innevate e marmotte

Siamo probabilmente controvento, non sentono il nostro odore e non si sono accorte di noi. Sono uscite dalla tana per nutrirsi e si girano guardinghe in tutte le direzioni.

sestriere passeggiata tra le montagne innevate e marmotte

Scattiamo immediatamente decine di foto, consci che da un momento all’altro scapperanno.

sestriere passeggiata tra le montagne innevate e marmotte

Invece no. Corrono, mangiano, saltano,…

sestriere passeggiata tra le montagne innevate e marmotte

E lo scatto più bello quando entrambe si alzano così.

sestriere passeggiata tra le montagne innevate e marmotte

Sono bellissime. Adesso possiamo tornare a casa contenti. Un concerto alla Cittadella di Alessandria ci aspetta questa sera tra rievocazioni storiche, voci bianche del Conservatorio e Alpini. L’Inno d’Italia fa da sfondo a questa foto.

Lo sapevate vero che Alessandria non è famosa solo per le zanzare, ma anche per una delle più grandiose fortificazioni europee? Se pensate che sia troppo come definizione per la Cittadella, guardate l’interno di uno dei bastioni. Non è uno spettacolo con la sua acustica perfetta?

la cittadella di alessandria

Rientriamo tra tante considerazioni, prima fra tutte il pensiero che queste giornate da “fidanzatini” ci riportano alla mente tempi che sembrano lontanissimi, prima che nascesse Valeria.

Siamo stati molto bene, ma contemporaneamente mancava così tanto la sua presenza (anche se probabilmente non saremmo riusciti a vedere le marmotte con tutto il suo parlare!).

Nel cuore la consapevolezza che queste giornate saranno sempre più frequenti e che Valeria cresce in fretta, e presto spiccherà il volo.

Con l’unica speranza per noi genitori, di riuscire ad essere in grado, non di prepararle la strada della vita, ma di insegnarle ad affrontare al meglio ogni strada che la vita le presenterà davanti!

 

Info su Liliana Monticone

E-commerce per lavoro su www.avalonrelax.it e Family Travel Blogger per passione su www.blog.lilianamonticone.com
Questa voce è stata pubblicata in Italia, Piemonte e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Sestriere in una giornata di primavera.

  1. Pingback: Mont Saint Michael. France. One night, going from here... - Liliana Monticone

  2. Pingback: Mont Saint Michel. France. One night, going from here... - Liliana Monticone

Lascia un commento