Islanda low cost. Il modo più economico per raggiungerla.

Aggiornamento offerte marzo 2014 online sul sito della Smyril Line.

7 giorni di crociera a marzo 2014 per raggiungere le splendide isole Faroe e poi L’Islanda, con auto al seguito, in cabina doppia esterna, incluse 7 colazioni, cocktail di benvenuto, buffet pomeridiano, una cena a buffet a bordo alla cifra totale di euro 239 a testa. Costi finiti e reali. Provare per credere.

Possibilità di partenze in diverse date a prezzi simili.

 

Islanda low cost. Terra lontana di sogni e progetti. Paese che resta nel cuore. Luogo dedicato ad un turismo soft, un turismo esigente e particolare, forse un po’ anomalo e fuori dal comune.

Islanda oggi accessibile a tutti! Un’offerta della Smyril Line che permette di raggiungerla, realizzando il sogno di molti, ad un prezzo assolutamente imperdibile!

Mese di ottobre. Crociera di 7 giorni.

Partenza da Hirtshals in Daminarca

verso le Isole Faroe prima e l’islanda poi,

ad un prezzo totale finito di

EURO 557 PER 2 PERSONE!

Il prezzo, a differenza di quello che solitamente accade con certe offerte, è un prezzo finito e reale, non si usa, nei Paesi Nordici, aggiungere fronzoli e balzelli in corso d’opera per farlo lievitare, anche per questo adoro il Nord!

E a quanto pare lo adora anche Valeria che ha passato più di un’ora, seduta come la sirenetta col suo giaccone rosa, ad ammirare la Norrona quando l’abbiamo incontrata a Torshvan!

Al costo aggiuntivo di euro 199 si può imbarcare l’auto che può essere utilizzata ad ogni stop. Se avete bambini che viaggiano con voi il prezzo si riduce ancora.

Vi posso assicurare che il prezzo è vero e finito perchè l’ho testato personalmente. Anche se  sono già stata sia in Islanda che alle Faroe, e solitamente non ritorno nei luoghi già visitati perchè il mondo è grande, non potevo lasciarmi sfuggire l’offerta. Viaggiare, si sa, costa, ma non smetterò mai di ripetere che con i giusti accorgimenti è possibile girare il mondo senza spendere cifre impossibili!

Il nostro programma prevede partenza dall’Italia la sera, viaggio di notte attraverso la Germania per raggiungere la Danimarca al mattino e imbarcarsi nel primo pomeriggio.

All’attracco a Torshvan alle isole Faroe ci dirigeremo verso Gàsadalur dove si può ammirare uno splendido scenario sull’isola di Mikines (escursione che, se vi recate viaggiando più tranquillamente di noi, senza auto, sarà possibile effettuare con la Smyril Line).

Al ritorno invece mentre l’escursione ufficiale prevede l’esplorazione di Eysturoy, noi ci spingeremo verso Eiðy e magari, chissà… raggiungeremo, per una toccata e fuga, anche Gjògv.

All’arrivo in Islanda le escursioni ufficiali prevedono il lago Lögurinn e una giornata al Lago Mývatn, che abbiamo intenzione di toccare anche noi, ma con un programma molto più ardito, come al solito!

All’attracco sveglia all’alba e ci dirigiamo immediatamente verso la Laguna Jökulsárlón e poi da qui, in funzione delle nostre condizioni fisiche e soprattutto delle condizioni meteo, decideremo se optare per la prima alternativa più “tranquilla” che prevede il rientro in nave per dormire e poi trascorrere il giorno successivo facendo il bagno nelle calde acque termali del Lago Mývatn. 

Noi abbiamo provato la Laguna Blu nella parte Sud e posso assicurare che rilassarsi “a mollo” nell’acqua calda, in pieno inverno, mentre le intemperie si scatenano sopra la testa, è una di quelle esperienze che prima o poi nella vita vanno fatte!

La pazza alternativa al nostro programma che entusiasma Valeria che non se lo ricorda più e vorrebbe rivederlo – ma che se persino io e mio marito la consideriamo pazza, forse c’è da preoccuparsi davvero! – è quella di proseguire il primo giorno per una toccata e fuga al Geyser (e ovviamente alle cascate Gulfoss che sono a due passi!), proseguire nella notte completando il giro della Ring 1 nel tratto che piega un po’ verso l’interno, per “svegliarsi” all’alba nella parte nord del paese sugli scenari più aspri e selvaggi e raggiungere così il lago Mývatn dove rilassarsi un po’ prima dell’imbarco.

Così riusciremmo ad “assaggiare” tutta l’Islanda in uno spazio di tempo ridottissimo!

Seguitemi anche su Twitter (@lillymonticone) con gli hasthag dedicati:

#iceland #faroe #smyrilline

Che ne pensate? Ci vediamo a bordo?

 

Info su Liliana Monticone

E-commerce per lavoro su www.avalonrelax.it e Family Travel Blogger per passione su www.blog.lilianamonticone.com
Questa voce è stata pubblicata in Danimarca, Europa, Islanda. Contrassegna il permalink.

13 risposte a Islanda low cost. Il modo più economico per raggiungerla.

  1. Pingback: Jökursárlón: short trip in the most beautiful Lagoon across the iceberg!

  2. Pingback: Liliana Monticone - Family Travel Blogger. Ogni posto del mondo, anche estremo, può essere adatto ai bambini. Dipende da noi.

  3. polimena scrive:

    Sei una fonte inesauribile di notizie e informazioni: mi sono iscritta a tutti gli aggiornamenti possibili e immaginabili e ti seguirò con interesse! Adele (Polimena)

  4. Tiziana scrive:

    Ho iniziato il vostro viaggio di là, su fanpage, ed ora eccomi qui scoprire ancora più dettagli. Come ti dico di là spero tanto di convincere mio marito e in quel caso avrei un sacco di cose da chiederti. Mi piace tanto! Per il momento devo accontentarmi di di seguire le newsletters del sito con la speranza che siano loro a convincere lui. Ciao

  5. Monica scrive:

    Io penso che è proprio una bella cosa… un bel viaggio… L’islanda è una delle mie mete sogno… ma quest’anno dopo la croazia abbiamo finito le ferie e… siamo in austerity… peccato… ma mi salvo la pagina in Evernote per ricordarmi di questa cosa…

    • Liliana scrive:

      🙂 Iscriviti alla newsletter della Smyrilline. Fanno offerte super anche in primavera e in più c’è già il sole di mezzanotte! Noi purtroppo per lavoro quelle non possiamo prenderle, ma avevano dei gran bei programmi che toccavano anche le Ebridi… e se non le hai mai viste, sono fantastiche anche quelle!

  6. Pingback: Iceland and Faroe low low cost! The cheapest way to go! - Liliana Monticone

  7. Giovy scrive:

    Liliana, i tuoi post attentano alla mia capacità di fare la brava persona che lavora e cerca di non pensare ai prossimi viaggi!! 🙂

Lascia un commento